Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Formazione custom

Gli strumenti per la gestione della crisi di impresa nel nuovo diritto fallimentare

Il corso approfondisce la conoscenza degli strumenti giuridici di composizione della crisi previsti nella legge fallimentare, dopo le modifiche apportate dal D.L. 3 maggio 2016 n. 59, con particolare riguardo agli strumenti del concordato preventivo, del concordato in continuità e del fallimento.


Destinatari

Responsabili e specialisti degli uffici Crediti, Monitoraggio Credito Problematico, Recupero Crediti e Contenzioso, Direttori di filiale


Contenuti suggeriti

La crisi irreversibile dell’impresa

  • Il ricorso a procedure concorsuali
  • Identificazione dei soggetti “fallibili”
  • Conseguenze del fallimento della società sulla posizione giuridica dei soci
  • Le problematiche connesse con i piani di ristrutturazione: quando e perché aderire, la gestione della finanza ponte e delle garanzie sia in essere che nuove, la valutazione dei piani a corredo e problematiche connesse

Il concordato preventivo

  • Presupposti per l’ammissione
  • Il contenuto minimo della proposta
  • La soddisfazione minima dei creditori chirografari
  • L’analisi delle proposte concorrenti
  • La gestione operativa dei concordati con riserva
  • Effetti dell’ammissione al concordato preventivo
  • Omologazione del concordato preventivo

Le problematiche legate ai contratti in esecuzione

  • La gestione dei rapporti di conto corrente
  • Le problematiche sui contratti autoliquidanti e a revoca in essere
  • La risoluzione e la sospensione dei contratti in essere: aspetti procedurali
  • La decisione in merito alla eventuale finanza-ponte: aspetti valutativi ed operativi
  • L’operatività con i garanti della posizione e la ricerca di nuove garanzie

Il concordato in continuità aziendale

  • La gestione operativa del concordato con continuità
  • La valutazione del piano

Il fallimento

  • I requisiti per la nomina dei curatori fallimentari
  • Il programma di liquidazione e le modalità di vendite fallimentari
  • La chiusura del fallimento con cause pendenti