Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Formazione custom

Il business e l’analisi prospettica dell’impresa: la costruzione e l’analisi dei bilanci di previsione

New

I nuovi standard EBA in materia di Non Performing Exposures e Forborne Exposures e l’avvio del principio contabile IFRS9 imporranno alle banche di valutare i flussi di cassa prospettici delle imprese attraverso lo strumento del business plan, la cui utilità si manifesta anche per valutare la sostenibilità di specifici piani di investimento o la credibilità di un piano di risanamento nelle situazioni di crisi. Nel trasferire al partecipante le metodologie per una accurata lettura del business plan, il corso fornisce gli strumenti idonei a valutarne la “tenuta”, ovverosia la coerenza e credibilità dei piani previsionali.


Destinatari

Responsabili e specialisti dell’ufficio Crediti, Responsabili di filiale, gestori/consulenti imprese


Contenuti suggeriti

  • La valutazione prospettica dell’impresa: la costruzione e l’analisi dei bilanci di previsione
  • Un modello sintetico per dedurre il fabisogno finanziario prospettico
  • Uno strumento di previsione analitica
  • Le fasi del processo di pianificazione: accorgimenti di metodo e la raccolta delle informazioni.
  • Gli strumenti operativi.
  • Gli elementi informativi alla base della costruzione dei previsionali.
  • La costruzione dei flussi di cassa prospettici.
  • “Sensitivity analysis” e i “stress test” sui fattori chiave della previsione. L’evoluzione delle posizione di rischio: l’apprezzamento del rischio operativo e finanziario (leva operativa e leva finanziaria).
  • Le modificazioni del valore di credito attraverso la modifica dei presupposti della capacità di reddito e di rimborso.
  • L’utilizzo dell’analisi previsionale nella realtà bancaria
  • Valutare la capacità di rimborso prospettica e, più in generale, l’evoluzione del fabbisogno finanziario
  • La creazione d’impresa (start up)
  • Valutare nuovi progetti di sviluppo e di investimento
  • Valutare la credibilità dei piani di risanamento