Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Formazione custom

Il nuovo bilancio delle imprese dopo il D. Lgs. 139/2015 e i nuovi Principi Contabili

New

Con il decreto legislativo n. 139/2015 sono state introdotte importanti novità in materia di bilancio di esercizio delle società di capitali che non adottano i principi IFRS, ossia la maggior parte delle società non quotate.

Le nuove regole civilistiche si applicano ai bilanci di esercizio che si aprono il 1 gennaio 2016 e manifesteranno i propri effetti non solo nei confronti di chi redige il bilancio, ma anche di chi lo analizza. Il corso identifica gli elementi di novità nella struttura e nella composizione del bilancio introdotti dalla riforma e consente di valutare i riflessi dei cambiamenti di criteri di valutazione di alcune poste sulla costruzione di alcuni indici di bilancio e sull’analisi di bilancio.


Destinatari

Responsabili e specialisti degli uffici Crediti, Gestori Corporate, Direttori di filiale.


Contenuti suggeriti

I modelli di bilancio introdotti dalla riforma: bilancio in forma ordinaria, bilancio in forma abbreviata, bilancio delle micro imprese

Le novità sugli schemi di bilancio

  • Rendiconto finanziario: obbligatorietà
  • Nuove problematiche di classificazione delle voci
  • Abrogazione oneri/proventi straordinari: impatti per l'IRAP

Nuovi criteri di valutazione delle voci di stato patrimoniale

  • Il costo ammortizzato per crediti, debiti e immobilizzazioni finanziarie
  • Il metodo del fair value
  • Strumenti finanziari derivati: valutazione al fair value.
  • La contabilizzazione di utili/proventi da misurazione
  • Modifiche nelle voci del patrimonio netto
  • Eliminazione dei conti d'ordine: impatti nella nota integrativa

Leasing finanziario – criterio finanziario e nuove modalità di rappresentazione

Nuova Nota integrativa e Relazione sulla gestione

Il rendiconto finanziario

L’impatto sull’analisi di bilancio: come cambia il modo di valutare alcune informazioni in ottica creditizia