Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

Il questionario MiFID: strumenti per la verifica della reale capacità discriminante

New
19 Maggio 2017 Durata: 1 giorno

Il questionario di profilazione della clientela richiesto dalla MIFID definisce un percorso strutturato teso al riconoscimento della propensione al rischio degli investitori. Per gli intermediari, la corretta definizione del profilo di rischio della clientela non risponde solo a esigenze di conformità alle norme, ma genera valore nella misura in cui contribuisce a limitare i casi di insoddisfazione dei clienti e i cali di fiducia tipici delle fasi discendenti dei mercati.

Le verifiche condotte sul campo dalle autorità di controllo fanno emergere diversi profili di criticità riguardo alla reale capacità discriminante dei questionari definiti in autonomia dalle banche.

Molto spesso, il profilo di rischio del cliente deriva dalle risposte fornite a poche domande a cui l’ideatore del questionario ha assegnato peso elevato e, nella maggior parte dei casi, questionari diversi somministrati ad un medesimo cliente forniscono misurazioni della tolleranza al rischio discordanti. L’impiego di modelli statistici per l’analisi multivariata permette di verificare l’effettiva capacità discriminante del questionario MIFID e porta a definire la combinazione di pesi che, attribuiti alle singole risposte, permettono di discriminare in maniera ottimale tra i gruppi.


Obiettivi

  • Illustrare le modalità di realizzazione in Excel di modelli di scoring utilizzabili per classificare e ordinare gli elementi di un insieme.
  • Inquadrare le regole per la costituzione del campione pilota.
  • Esaminare le tecniche per la verifica della capacità discriminante del questionario MIFID.
  • Illustrare le metodologie di calcolo della combinazione di pesi ottimale.

Destinatari

Specialisti delle aree risk management, compliance, internal audit, sviluppo prodotti finanziari e organizzazione.


Prerequisiti

Conoscenze di base di regolamentazione finanziaria sui servizi di investimento


Programma didattico

Giorno 1

La struttura tipica del questionario

  • Aree di indagine, tipi di risposte, sistemi di scoring
  • Attribuzione di pesi su base esperienziale
  • Connessione tra le aree del questionario e formazione dello score finale
  • Determinazione dei cut-offs e assegnazione del  profilo di rischio

La verifica dei risultati attraverso il “campione pilota”

  • Regole base per la costruzione del campione pilota
  • Test di aderenza dei risultati del questionario alle classi del campione pilota

Applicazione dei modelli di analisi multivariata

  • Costruzione in Excel di modelli per l’analisi discriminante
  • Stima della combinazione di pesi ottimale
  • Ricalibrazione dei pesi e verifica di aderenza dei risultati del questionario alle classi del campione pilota
  • Applicazione del questionario all’intera popolazione e reporting dei risultati

Iterazione del processo nel tempo

  • Metodi per l’arricchimento del campione pilota
  • Iterazione del processo di verifica e graduale affinamento della capacità discriminante del questionario