Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

L’erogazione del credito ai Piccoli Operatori Economici (POE)

Quali informazioni reperire per valutare l’affidabilità dei soggetti senza obbligo di bilancio? Come costruire una griglia di valutazione del merito creditizio di liberi professionisti e lavoratori autonomi? Con questo corso il gestore del credito acquisisce gli strumenti per valutare e monitorare il credito concesso ai professionisti e alle imprese small business, che rappresentano il 90% del tessuto produttivo italiano.


Obiettivi

  • Definire i criteri di valutazione del merito di credito dei soggetti senza obbligo di bilancio dei POE
  • Individuare gli elementi di criticità nella gestione del rapporto creditizio con professionisti e piccoli imprenditori

Destinatari

Responsabili e specialisti dell'area credito, analisti qualità credito.


Programma didattico

Giorno 1

Il contesto del mercato del credito retail in Italia

  • I soggetti interessati: lavoratori autonomi e piccoli imprenditori
  • Forme di impresa e modelli societari personalistici (società di persone e ditte individuali)
  • Investimenti e fabbisogno finanziario in fase di avviamento e costituzione
  • Il credito retail in relazione all'attuale congiuntura economico/finanziaria

Fasi della procedura di affidamento

  • Disamina del processo di affidamento retail e articolazione delle fasi
  • Le fonti informative e la verifica delle capacità dei soggetti
  • L'analisi dei regimi patrimoniali e fiscali: impatti sull'operatività bancaria

Le nuove leve di valutazione dei POE nell'ambito delle politiche creditizie

  • Il corretto ed essenziale utilizzo degli strumenti di analisi qualitativa
  • Da un'analisi time series a un'analisi cross sectional
  • L'importanza dell'analisi prospettica: il ruolo crescente del business planning
  • Verso Basilea 3: vincoli e opportunità
  • Il ruolo crescente della valutazione dell'equilibrio finanziario ex post ed ex ante

Criteri di valutazione per professionisti e piccoli imprenditori

  • Differenze valutative per lavoratori dipendenti, autonomi e piccoli imprenditori
  • I documenti da richiedere e la verifica formale e sostanziale degli stessi
  • La verifica della situazione economica e patrimoniale del soggetto richiedente
  • La necessità di allargare la valutazione ai soggetti collegati

Il credito alle imprese che non presentano bilancio

  • Come reperire le fonti informative per la valutazione di affidabilità
  • I regimi contabili adottati dalle imprese: contabilità ordinaria e semplificata
  • Le fonti fiscali e l'attività di accertamento del fisco nei confronti dell'imprenditore
  • Il colloquio con il cliente e la definizione di una griglia di valutazione qualitativa
  • Ricostruire conto economico e stato patrimoniale per le società in contabilità semplificata: alcuni indicatori di bilancio utili per un giudizio sul cliente
  • I regimi patrimoniali della clientela small business e la limitazione della responsabilità
  • L'importanza del controllo andamentale del credito