Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

La misurazione del rischio di tasso di interesse e il controllo del rischio di spread nel banking book

New
03 Novembre 2017 Durata: 1 giorno

Con il documento pubblicato nell’aprile 2016, il Comitato di Basilea ha modificato gli indirizzi in tema di misurazione del rischio di tasso di interesse nel banking book (IRRBB) richiedendo alle banche di produrre stime di delta-margine e di delta-valore fondate su “un’ampia e appropriata varietà di shock di tasso e di scenari di stress”. Con questo, si supera l’impostazione del precedente documento del 2004 che, con il dichiarato fine di favorire il confronto dei risultati da parte dei supervisori, indirizzava le banche a calcolare il rischio di tasso sulla base di uno shock standard della curva dei rendimenti per scadenza.

Lo stesso documento del 2016 evidenzia inoltre la necessità di allargare il framework di valutazione del rischio di tasso per valutare e controllare il rischio di spread (CSRBB) del banking inteso come la possibilità che gli spread contrattuali sugli impieghi possano risultare insufficienti in seguito ad un aumento delle perdite attese sui crediti (migration risk) o ad incremento degli spread di raccolta (funding spread risk).

La necessità di dare maggiore consistenza alle stime di rischio obbliga quindi i risk manager a ricercare nuove modalità di definizione dei possibili spostamenti avversi della curva dei rendimenti e formulare stime d’impatto di un’eventuale insufficienza degli spread d’impiego. In questa chiave, si osserva come l’impiego di metodologie Monte Carlo possa favorire lo sviluppo di soluzioni robuste sotto il profilo del metodo e consentire ancora elevata comparabilità delle misure di delta-valore calcolate dai modelli.


Obiettivi

  • Illustrare il funzionamento dei modelli di misurazione del rischio di tasso e i limiti delle misure di delta-valore calcolate sulla base di shock deterministici delle curva.
  • Applicare il metodo Monte Carlo per la simulazione di un numero elevato di scenari di curva e per la costruzione di una distribuzione del delta-valore.
  • Esplorare le modalità di valutazione e controllo del rischio di spread.

Destinatari

Specialisti delle aree risk management, finanza,internal audit.


Programma didattico

Argomenti principali

  • I modelli di gap management per il controllo del rischio di tasso
  • Simulazione degli scenari di curva attraverso il metodo Monte Carlo
  • Modelli per il controllo del rischio di spread

Programma dettagliato

I modelli di gap management per il controllo del rischio di tasso

  • Funzionamento dei sistemi di asset and liability management
  • Tecniche di repricing gap management per il calcolo del margine di interesse a rischio
  • Tecniche di duration gap management per il calcolo del delta-valore del banking book

Simulazione degli scenari di curva attraverso il metodo Monte Carlo

  • Esperimenti casuali con Excel
  • Conduzione di esperimenti casuali multivariati
  • Processi di diffusione dei tassi d’interesse
  • Modelli per la simulazione di tassi negativi
  • Approccio stocastico alla misurazione del rischio di tasso
  • Metodologia di simulazione del singolo scenario di tasso
  • Costruzione della distribuzione del delta-valore
  • Identificazione degli scenari avversi

Modelli per il controllo del rischio di spread

  • Le determinanti del rischio di spread
  • Misure di sensitivity alle oscillazioni degli spread
  • Sviluppo di sistemi di risk management sensibili al rischio di spread
  • Integrazione del rischio di spread nel framework di stima del rischio di tasso nel banking book