Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

Percorso formativo "Verso MiFID2"

Un percorso per accompagnare le banche nella ”messa a terra” delle nuove regole della MiFID 2, in vigore dal 3 gennaio 2018, che investono le regole di condotta banca-cliente e l’operatività nei mercati finanziari, dall’analisi normativa agli adeguamento delle procedure e dei presidi organizzativi che le banche dovranno pianificare e implementare al proprio interno per essere compliant alle norme.

Il primo modulo approfondisce le nuove regole lato investor protection, poste a confronto con le regole attuali, con focus di approfondimento su product governance, informativa alla clientela ex-ante ed ex-post, consulenza in materia di investimenti, valutazione di adeguatezza, disciplina degli incentivi.

Il secondo modulo, i cambiamenti imposti dal nuovo quadro normativo sui mercati, in particolare in tema di requisiti di trasparenza pre e post trading, derivati, transaction reporting.


Obiettivi

  • Identificare gli elementi di discontinuità della nuova disciplina rispetto al vigente quadro normativo
  • Individuarne gli impatti organizzativi e gestionali

Destinatari

Responsabili e professional delle funzioni Finanza, Legale, Compliance, Revisione Interna, Commerciale, Organizzazione.


Programma didattico

I moduli del percorso

  • Modulo 1 -  “Come cambiano le regole di condotta degli intermediari”
  • Modulo 2 - “Le novità in tema di mercati e servizi di negoziazione”

Modulo 1

La nuova disciplina finalizzata alla tutela dell’investitore: non solo MiFID2

  • Gli obiettivi della MiFID 2 e il punto sulle misure di attuazione
  • La mappa delle principali discontinuità con MiFIDI
  • Il Regolamento PRIIPS e il KID
  • La Raccomandazione CONSOB 0096857 del 28 ottobre 2016, «Avvertenze per l’investitore»
  • BRRD, bail-in e Comunicazione CONSOB del 24 novembre 2015

Product Governance

  • La consultazione ESMA sulle Linee Guida
  • Definizione della clientela target: target market potenziale vs. target market effettivo
  • Test di prodotto: analisi di scenario, test sulla struttura commissionale e conflict check
  • Definizione delle strategie distribuzione e dei modelli di servizio
  • La revisione dei prodotti: product life-cycle review
  • Interventi/misure in caso di mis-selling
  • Rapporti produttori-distributori in fase di origination e durante il ciclo di vita del prodotto

Informativa alla clientela (ex-ante ed ex-post)

  • Requisiti su standard di layout e linguaggio della disclosure alla clientela
  • Informativa sugli strumenti finanziari (rischi e scenari di rendimento)
  • Informativa aggiuntiva sul servizio di consulenza e sull’adeguatezza
  • Informativa aggiuntiva sul servizio di gestione patrimoniale
  • Perimetro di applicazione dell’informativa

Valutazione di adeguatezza

  • Nuovi driver di valutazione dell’adeguatezza: tolleranza al rischio, capacità di sostenere perdite, comparazione prodotti equivalenti su costi e complessità, analisi costi / benefici
  • Perimetro di operazioni oggetto di adeguatezza: switch, disinvestimenti di “pacchetti”

Record Keeping

  • Tracciatura e conservazione comunicazioni elettroniche, conversazioni telefoniche e incontri frontali: la policy interna e il registro dei devices
  • Obbligo di conservazione dei dati

Informativa alla clientela

  • Perimetro di applicazione dell’informativa: ampliamento degli obblighi nei confronti della clientela professionale e controparti qualificate
  • Informativa ex ante: informativa «generale» e informativa «per operazione»
  • Informativa ex-post
  • Rendicontazione «deposito titoli»

Nuove regole e nuovi scenari dei modelli di consulenza

  • Le diverse “forme” di consulenza
  • Divieto agli inducements monetari (obblighi di restituzione) e limiti agli inducements non monetari
  • Separazione organizzativa tra consulenza indipendente e non

Gli Orientamenti ESMA sulla valutazione delle conoscenze e competenze

Offerta fuori sede

  • Controlli sulle reti dei promotori finanziari (Comunicazione CONSOB 11 febbraio 2016)
  • Le novità in tema di Organismo di Vigilanza: tenuta dell’Albo Unico dei Consulenti Finanziari

Conflitti di interesse e pratiche di remunerazione

  • La “gestione” attiva dei conflitti
  • I nuovi obblighi di disclosure e rendicontazione
  • La revisione delle policy
  • Le pratiche “corrette” di remunerazione

Ammissibilità degli inducements nei servizi diversi dalla consulenza indipendente e gestione di portafogli

  • Requisiti per l’ammissibilità degli inducements nel servizio di consulenza non indipendente
  • L’informativa sugli inducement
  • Processo di ammissibilità e tracciatura degli inducements

Modulo 2

Overview delle novità introdotte da MiFID2 in tema di regolamentazione dei mercati

  • Obiettivi della riforma
  • Analisi dei gap e i principali impatti legali delle nuove disposizioni

Best Execution

Nuovi obblighi di accentramento ed evoluzione delle sedi di negoziazione

  • Trading Obligation azioni /derivati standardizzati
  • Mercati regolamentati
  • Multilateral Trading Facilities (MTF)
  • Organized Trading Facilities (OTF)
  • Internalizzatori sistematici (IS)

Requisiti di Trasparenza e reporting regolamentare

  • Pre Trade Transparency
  • Post Trade Transparency
  • Transaction Reporting

Negoziazione algoritmica

  • Negoziazione algoritmica
  • High Frequency Trading
  • Market Making