Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi professionalizzanti

Percorso professionalizzane "Trade Finance Expert"

Obiettivo del Percorso è quello di favorire la comprensione dei punti di maggiore criticità di un contratto internazionale al fine di permettere allo specialista estero di individuare quali sono i prodotti bancari più idonei ed efficaci alla transazione commerciale che la clientela si appresta a negoziare anche in considerazione ai rischi di varia natura che la stessa può generare.


Destinatari

Addetti dell’area internazionale, del servizio estero, specialisti estero dell’ufficio fidi e legali, gestori imprese, direttori e vice di Filiale


Programma didattico

I moduli

  • Modulo 1 - Operazioni con l’estero
  • Modulo 2 - Incassi e crediti documentari
  • Modulo 3 - Garanzie bancarie internazionali
  • Modulo 4 - Trade Finance

Modulo 1

  • Rischi, criticità e diversità che caratterizzano i mercati esteri
  • Esigenze della clientela nelle vendite sui mercati esteri ed opportunità per la banca
  • Condizioni per internazionalizzarsi e Check-up estero: scopo, elementi e sviluppo
  • Punti di forza e di debolezza della clientela che decida di internazionalizzarsi
  • Aspetti tecnici delle vendite verso l’estero: commerciali, contrattualistici, trasportistici, creditizi/finanziari
  • Fasi di una transazione commerciale con l’estero, gestione offerte, ordini, conferme, consegna e pagamento
  • Contrattualistica internazionale e linee guida per la negoziazione di un contratto internazionale
  • Legge applicabile e modi di risoluzione delle controversie: foro e arbitrato
  • Clausole negoziali a favore del venditore e a favore del compratore in una compravendita internazionale
  • Rimedi contrattuali per il venditore e per il compratore in una compravendita internazionale
  • Punti di criticità e analisi dei rischi di un contratto di compravendita con l’estero
  • Consegna della merce ed Incoterms® della ICC: che cosa sono, struttura, ripartizione costi e rischi
  • Esame dei singoli Incoterms® (Exw, Fca, Fob, Cpt/Cip, Cfr/Cif, Dap/Ddp)
  • Criticità e aspetti da tener presente nella scelta degli Incoterms® rispetto alla sicurezza del pagamento (nell’export) e del ritiro della merce (nell’import)
  • Implicazioni operative degli Incoterms® rispetto alle forme di pagamento e di garanzia internazionali sulla base della tipologia di merce: in Serie e Customizzata

Modulo 2

  • Inquadramento giuridico del credito documentario nel nostro ordinamento e in quello internazionale
  • Uniform Customs and Practice for Documentary Credit (UCP): la pubbl. 600 della ICC
  • International Standard Banking Practice (ISBP): la pubbl. 745 della ICC, approvata nell’aprile 2013 e suo valore rispetto alle UCP
  • Analisi e commento di alcuni articoli delle UCP 600 e delle ISBP 745
  • Richiesta di emissione del credito: mandato senza rappresentanza e contenuto dello stesso
  • Rischio tecnico per la banca nell’emissione e nella conferma del credito documentario: criticità per la banca
  • Designazione, conferma, Silent confirmation. Star del credere: differenze ed effetti per la banca
  • Documenti nel credito documentario e criteri per il loro esame
  • Termini e condizioni del credito documentario: analisi, chiave di lettura e punti di maggiore criticità
  • Presentazione “conforme” come condizione per onorare l’impegno assunto dalla banca
  • Presentazione “non conforme” dei documenti presentati ad utilizzo del credito: effetti e posizione assunta dalla banca nei confronti di ordinante, beneficiario, emittente
  • Principi generali riguardanti la presentazione dei documenti: date, lingua, errori, originali, copie, firme, intestazione dei documenti, indirizzi
  • Fattura commerciale, descrizione della merce e merce non richiesta dal credito documentario
  • Documenti di trasporto: polizza di carico, lettere di vettura aerea/camionistica/ferroviaria e documenti di trasporto multimodale
  • Documenti di trasporto “Clean”, annotazione “On board”, sottoscrizione degli stessi
  • Documenti di assicurazione delle merci e copertura
  • Certificati di origine, di ispezione, dichiarazioni
  • Condizioni richieste nel credito e documenti non richiesti
  • Tolleranze merce, importo, prezzi unitari, spedizioni parziali e proibite
  • Provvedimenti di urgenza riguardanti il blocco dei pagamenti (art. 700 c.p.c.)
  • Analisi di casi pratici, Opinions della ICC, discussione e commento

Modulo 3

  • Funzione delle garanzie bancarie internazionali e dei crediti di firma
  • Garanzie fideiussorie nell’ordinamento giuridico italiano
  • Garanzie bancarie nel commercio estero: garanzie attive e garanzie passive
  • Caratteristiche delle garanzie con l’estero: a prima domanda, autonome e astratte
  • Diritto applicabile e foro competente
  • Garanzie fideiussorie e autonome: differenze e conseguenze per banche ed aziende
  • Elementi essenziali delle garanzie bancarie internazionali
  • Struttura delle garanzie: dirette e indirette (controgaranzie) e parti della garanzia
  • Norme uniformi per garanzie a richiesta: le URDG della ICC, pubbl. 758
  • Richiesta di emissione di una garanzia bancaria e Formulario Swift MT 760 di emissione garanzia bancaria
  • Garanzia di mancato pagamento (payment guarantee)
  • Garanzia di restituzione dell’acconto/advance payment bond)
  • Garanzia dell’offerta (bid bond) e di esecuzione (performance bond)
  • Modelli uniformi, schemi di garanzie bancarie internazionali ed esame di casi

Modulo 4

  • Contesto del Trade finance, regole del gioco e Consensus: che cos’è, normativa e vincoli
  • Scheda Rischio Paese, “Report” e chiave di lettura in rapporto alla gestione economico/finanziaria da parte della clientela
  • Strumenti di Trade finance nei contratti internazionali: quali adottare e come formularli sulla base della tipologia di merce, della rilevanza economica, del Paese estero e dell’Incoterms® adottato
  • Contratto internazionale come strumento “principe” di tutela e sua valutazione
  • Implicazioni operative degli Incoterms® rispetto alle forme di pagamento e di garanzia internazionale
  • Soluzioni di pagamento garantite dalla banca: crediti documentari, garanzie di pagamento, Stand by e sconto pro-soluto di titoli di credito
  • Strumenti di garanzia internazionali a tutela dell’importatore: l’intervento della banca nella valutazione dei rischi e nella stesura delle bozze
  • Lettera di credito con o senza conferma, Stand by, garanzie a richiesta e condizioni per la loro efficacia
  • Impatto che la scelta degli strumenti di Trade finance e di garanzia proposta alla clientela può generare sulla negoziazione del contratto e sulla sicurezza del risultato
  • Assicurazione dei crediti come strumento di prevenzione dell’insolvenza: caratteristiche e condizioni di accesso
  • Rischi, operazioni assicurabili e variabili del rischio Paese
  • Limite di credito (fido), valore assicurabile e percentuale di copertura, soglia di ingresso, premio e minimo di premio
  • Insolvenza “di diritto”, “di fatto”, termine costitutivo del sinistro (TCS) e indennizzo
  • Procedure per la stipula di una Polizze di assicurazione dei crediti esteri
  • Vantaggi dell’assicurazione dei crediti: selezione, valutazione della clientela, monitoraggio, recupero dei crediti
  • SACE, le altre compagnie private di assicurazione del credito e tipologie di polizze assicurative: globali e singole
  • Forfaiting: lo sconto pro-soluto di titoli cambiari e non cambiari: quando utilizzarlo, come, costi, criticità e articolazione
  • Sconto pro-soluto con Voltura Polizza SACE
  • Nuove frontiere del Trade Finance e integrazione tra Contratti, Incoterms®, Trade Finance, Crediti documentari, Garanzie e Supply Chain Finance