Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

La crisi di impresa nel nuovo Codice della crisi e dell’insolvenza

New
25/26 Giugno 2018 Durata: 2 giorni

Come cambia la gestione della crisi di impresa per preservare la continuità aziendale nella c.d. Legge Rordorf, con l'approfondimento degli istituti dell’allerta e della composizione assistita della crisi e gli strumenti di regolazione della crisi (piani attestati di risanamento, accordi di ristrutturazione del debito, concordati preventivi e procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento).

 

Il modulo "La crisi d’impresa: la valutazione delle prospettive e gli strumenti di gestione" fa parte del Percorso Professionalizzante Esperto nella prevenzione e gestione del credito deteriorato


Destinatari

Responsabili monitoraggio qualità credito, responsabili e specialisti dell'area credito, analisti qualità credito, responsabili e specialisti dell'area legale.


Programma didattico

Giorno 1

  • LA RIFORMA FALLIMENTARE: IL NUOVO SCENARIO E I PRINCIPI GENERALI
  • L’ALLERTA E LA COMPOSIZIONE ASSISTITA DELLA CRISI
  • GLI STRUMENTI DI REGOLAZIONE DELLA CRISI
  • LE PROBLEMATICHE LEGATE AI CONTRATTI IN ESECUZIONE
  • LA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO: AMBITO DI APPLICAZIONE, PROCEDURA DI ACCORDO CON I CREDITORI,
    ESDEBITAZIONE

Programma dettagliato

LA RIFORMA FALLIMENTARE: IL NUOVO SCENARIO E I PRINCIPI GENERALI

  • L’obiettivo primario della riforma: la conservazione dell’impresa
  • La “nuova tassonomia” della riforma: dal fallimento alla liquidazione giudiziale
  • La ridefinizione del presupposto oggettivo della crisi
  • Il principio di unità procedimentale

L’ALLERTA E LA COMPOSIZIONE ASSISTITA DELLA CRISI

  • Gli strumenti di allerta: indicatori della crisi e obblighi di segnalazione degli organi di controllo
  • L’Organismo di composizione della crisi: funzioni, costituzione e organizzazione
  • Il nuovo procedimento di regolazione della crisi
  • Le misure premiali e le penalità

GLI STRUMENTI DI REGOLAZIONE DELLA CRISI

  • Gli accordi di ristrutturazione dei debiti e i piani attestati di risanamento: le novità sulle soluzioni stragiudiziali
  • La procedura di concordato preventivo: cosa cambia
  • La procedura di liquidazione giudiziale

LE PROBLEMATICHE LEGATE AI CONTRATTI IN ESECUZIONE

  • La gestione dei rapporti di conto corrente
  • Le problematiche sui contratti autoliquidanti e a revoca in essere
  • La risoluzione e la sospensione dei contratti in essere: aspetti procedurali
  • La decisione in merito alla eventuale finanza-ponte: aspetti valutativi e operativi

LA CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO: AMBITO DI APPLICAZIONE, PROCEDURA DI ACCORDO CON I CREDITORI,
ESDEBITAZIONE