Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

MiFID2 e PRIIPs: i nuovi doveri informativi degli intermediari nella prestazione dei servizi di investimento

New
28/30 Maggio 2018 Durata: 3 giorni

Product Governance, informativa su costi e oneri, KID dei PRIIPs, nuovi driver di valutazione dell'adeguatezza, revisione della disciplina degli incentivi, nuovi presidi sul servizio di consulenza: tutte le nuove regole di condotta degli intermediari che prestano servizi di investimento in un corso che muove dal quadro normativo per esaminare e discutere le scelte implementative degli operatori nel primo anno di operatività di MiFID2.


Destinatari

Responsabili e specialisti delle aree finanza, legale, compliance


Programma didattico

Giorno 1

Le nuove regole sulla tutela dell’investitore: non solo MiFID2

  • La mappa delle principali novità di MiFID2
  • La Raccomandazione CONSOB n. 0096857 del 2016, «Avvertenze per l’investitore»
  • La Direttiva IDD: dal concetto di intermediazione a quello di distribuzione assicurativa
  • La disciplina PRIPS: il perimetro dei prodotti, il KID e le nuove regole di trasparenza, i rapporti tra ideatore e distributori di PRIPS

Product Governance

  • Definizione della clientela target: target market potenziale vs. target market effettivo
  • Test di prodotto: analisi di scenario, test sulla struttura commissionale e conflict check
  • Definizione delle strategie distribuzione e dei modelli di servizio
  • La revisione dei prodotti: product life-cycle review
  • Interventi/misure in caso di mis-selling
  • Rapporti produttori-distributori in fase di origination e durante il ciclo di vita del prodotto

I nuovi requisiti in tema di adeguatezza e appropriatezza

  • Le scelte e le modifiche delle policy e dei questionari
  • I nuovi driver di valutazione dell’adeguatezza: tolleranza al rischio e capacità di sostenere perdite
  • La comparazione prodotti equivalenti - analisi costi / benefici
  • La valutazione di adeguatezza periodica: le scelte di impianto e le possibili soluzioni
  • Le nuove Linee Guida ESMA in consultazione in materia di adeguatezza

Conflitti di interesse

  • Framework normativo
  • Individuazione, prevenzione e gestione dei conflitti di interesse
  • Procedure e misure da adottare
  • Obblighi di disclosure e rendicontazione
  • Alimentazione dati e registro dei conflitti di interesse

Ammissibilità degli inducements

  • Requisiti per l’ammissibilità degli inducements nel servizio di consulenza indipendente
  • L’informativa sugli inducement
  • Processo di ammissibilità e tracciatura degli inducements
  • Procedure e misure da adottare in tema di incentivi

Il rafforzamento dell’informativa pre e post contrattuale

  • Perimetro di applicazione dell’informativa: ampliamento degli obblighi nei confronti della clientela professionale e controparti qualificate
  • Informativa ex ante: informativa «generale» e informativa «per operazione»
  • Informativa ex-post:
    – Relazione servizi prestati
    – Valutazione di adeguatezza nel continuo
    – Servizio gestione portafogli
    – Soglie di perdita
    – Costi e oneri
    – Incentivi
    – Rendicontazione «deposito titoli»

Record Keeping

  • Tracciatura e conservazione comunicazioni elettroniche, conversazioni telefoniche e incontri frontali: la policy interna e il registro dei devices
  • Obbligo di conservazione dei dati

Nuove regole e nuovi scenari dei modelli di consulenza

  • Le diverse “forme” di consulenza
  • Divieto agli inducements monetari e limiti agli inducements non monetari
  • La consulenza indipendente

Gli orientamenti ESMA sulla valutazione delle conoscenze e competenze