Attenzione! E' possibile che si verifichino problemi per la visulizzazione di questa pagina web con il browser in uso. Per un miglior utilizzo si consiglia di aggiornare il browser.
 

Corsi interaziendali

MOD. 6 - L’utilizzo dei derivati nell’attività del risk manager: prescrizioni di vigilanza prudenziale, nuove regole di contabilizzazione

New
Percorso - Fondamenti normativi per l’integrated Risk management 22/23 Novembre 2018 Durata: 2 giorni

Il corso intende delineare il perimetro operativo del framework di vigilanza prudenziale in materia di rischio di controparte, quello relativo alla regolamentazione dei mercati finanziari e i relativi impatti gestionali per gli intermediari bancari.

 

Questo modulo fa parte del Percorso - Fondamenti normativi per l’integrated Risk management ed è fruibile anche singolarmente.


Obiettivi

  • Definire il framework di vigilanza prudenziale in materia di rischio di controparte
  • Analizzare i principali contenuti del Regolamento EMIR e i suoi impatti gestionali
  • Definire i contenuti operativi  e gli obblighi regolamentari  delle operazioni di cartolarizzazione sintetica

Destinatari

Responsabili e specialisti della funzione Risk Management, pianificazione strategica


Programma didattico

Argomenti principali

  • La regolamentazione di vigilanza prudenziale sul rischio di controparte: il nuovo SA-CCR
  • Il Regolamento EMIR (European Market Infrastructure Regulation): framework normativo e competenze di Consob e Banca d’Italia
  • La mitigazione del rischio di controparte: strumenti e impatti gestionali
  • Modelling CVA: Fundamental Review Trading Book CVA framework
  • CVA Risk nel nuovo SREP: aspetti regolamentari e impatti gestionali
  • La cartolarizzazione sintetica: il framework di vigilanza prudenziale e gli impatti gestionali